NOTIZIE
03.17.2022

Suona all’estero 2022 – ottieni un rimborso spese per suonare all’estero

Da oggi è online la call Suona all’estero 2022 – fase 1, il supporto economico di Italia Music Export  che fornisce un contributo a fondo perduto (cioè che non prevede la restituzione della somma) finalizzato al rimborso spese per l’esecuzione di concerti all’estero.

Premendo i pulsanti qui sotto è possibile scaricare il testo della call Suona all’estero 2022 – fase 1 e la domanda di partecipazione da compilare.

SCARICA IL TESTO DELLA CALL SUONA ALL’ESTERO 2022

SCARICA LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DA COMPILARE

Qui di seguito, invece, troverai alcune informazioni fondamentali sui requisiti e le modalità per poter partecipare.

Chi può partecipare alla Call Suona all’estero 2022 – fase 1?

Il contributo è rivolto a artisti/e solisti/e, band e dj. Le artiste e gli artisti beneficiari del contributo dovranno eseguire un repertorio originale durante i loro concerti all’estero. Quest’ultimo punto non si applica nel caso in cui l’artista per cui si chiede un rimborsi sia un/a dj. 

Possono presentare domanda alla Call Suona all’estero 2022 sia gli artisti e le artiste sia le realtà attive in ambito musicale costituite in qualsiasi forma giuridica. Per esempio, management, booking, ufficio stampa, organizzazione di eventi, produzione discografica, edizione discografica o distribuzione discografica. La domanda di partecipazione può essere compilata e inviata dall’artista stesso/a. Ciascun/a artista potrà essere il soggetto di una sola candidatura, sia che venga avanzata dall’artista stesso/a, sia che venga avanzata da terzi. Per saperne di più, leggi attentamente il testo del bando.

Inoltre, la partecipazione alla Call Suona all’estero 2022 – fase 1 di Italia Music Export non determina il divieto di partecipazione ad altre Call o iniziative di finanziamento di Italia Music Export e Italia Music Lab

Per quale tipo di attività si può richiedere il contributo?

I progetti ammissibili ai fini della call Suona all’estero 2022 prevedono un minimo di 1 e un massimo di 30 concerti all’interno di un intervallo massimo di 45 giorni. Per concerto o data si intende un’esibizione dal vivo per la quale l’artista (o i suoi rappresentanti) abbia stipulato un accordo che prevede l’esecuzione pubblica del suo repertorio. 

Quali sono le spese rimborsabili?

Per ogni fase della call Suona all’estero 2022 sono ammissibili di contributo le spese logistiche, di trasporto, le spese di alloggio, le spese di merchandising, le spese doganali (es. carnet A.T.A., visto d’ingresso o visto lavorativo temporaneo, etc) e le spese di baby sitting. È possibile richiedere un contributo massimo di 7.000€ per ogni domanda di partecipazione.

Come si fa la domanda e quali sono le tempistiche?

Per partecipare alla call Suona all’estero 2022 basta leggere attentamente il testo, scaricare la domanda, compilarla e inviarla via email (completa di tutti gli allegati richiesti) all’indirizzo riportato nel testo della call. Qui di seguito le scadenze:

Da chi e come vengono valutati i progetti?

Le proposte verranno valutate da una Commissione indipendente costituita da esperti ed esperte dell’industria musicale (i nominativi dei membri verranno resi noti sul sito www.italiamusicexport.com entro il 12/05/2022) sulla base dei seguenti criteri:

  • Esperienza del soggetto richiedente e percorso dell’artista.
  • Qualità ed esperienza dei soggetti terzi coinvolti nel progetto.
  • Qualità del progetto proposto e coerenza strategica rispetto alla carriera dell’artista.

Per saperne di più sui criteri di valutazione, leggi attentamente il testo del bando.

Domande e chiarimenti 

Eventuali richieste di chiarimento potranno essere inviate all’indirizzo email finanziamenti@italiamusicexport.com riportando “Richiesta di chiarimento” nell’oggetto della mail entro 5 giorni dal termine per la presentazione delle domande di partecipazione.